Great job! L’importanza della curiosità nel lavoro

In All by Manuela Ronghi

Avere una mentalità aperta significa essere disposti a prendere in considerazione idee nuove e diverse, essere flessibili verso nuove esperienze, non fermarsi all’apparenza, sapere come potenziare la propria curiosità ascoltando le opinioni delle persone, per poi sfruttare tutte le conoscenze acquisite in modo efficace.

Questo è il valore aggiunto che Elena, Online-Store Specialist, ed Erika, Coordinatrice Team anagrafe clienti e cambi zona, hanno saputo portare in azienda e, per questo motivo, ad entrambe è stato riconosciuto il Great Job!

Elena Pinamonti

Di cosa ti occupi in Würth?

Elena: Lavoro in Würth Italia dal 2018 come Online-Store Specialist. Mi occupo, insieme a tutto il team, dell’implementazione di nuove pagine e nuove features sull’Online-Shop e sulla Würth APP. L’obiettivo è quello di rendere il processo d’acquisto sempre più immediato e riportare al cliente tutte le informazioni necessarie e le motivazioni per proseguire all’acquisto. Inoltre, mi occupo della gestione della Würth APP e di tutte le azioni di Marketing ad essa correlate

Erika: Attualmente coordino il team Anagrafe Clienti e Cambi Zona

Qual è stato il tuo percorso formativo?

Erika: La mia avventura in Würth è iniziata, direi quasi casualmente, nel 2003 come Key Account Enti Pubblici, in seguito ho collaborato con l’Ufficio SEA e attualmente coordino il team dell’Ufficio Anagrafe Clienti e Cambi Zona

Elena: Dopo il liceo scientifico a indirizzo informatico ho conseguito la Laurea Triennale in Interfacce e Tecnologie della Comunicazione

Quali competenza ritieni strategiche per chi svolge il tuo lavoro?

Elena: Sicuramente per chi svolge il mio lavoro sono necessarie alcune conoscenze di base per quanto riguarda la programmazione e le strategie di marketing. Tuttavia, è importante sempre riportare le nostre conoscenze nell’azienda e nel contesto in cui lavoriamo, portando strategie e innovazione all’interno di essa. È quindi fondamentale mantenersi sempre aperti e flessibili, disponibili ad imparare e a capire quali sono le priorità per un’azienda di questo tipo. Senza mai dimenticare qual è la cosa più importante: il fatturato

Erika: Le competenze che ritengo strategiche sono una buona predisposizione al problem solving e buone capacità organizzative e di pianificazione, una propensione al lavoro in team e ad un dialogo basato sul rispetto e confronto continuo

Erika Pagavino

Cosa hai provato quando hai ricevuto il riconoscimento per il tuo Great Job?

Erika: Sono stata piacevolmente sorpresa, è lodevole che la nostra azienda esprima il giusto riconoscimento per il lavoro svolto

Elena: Sicuramente ricevere un riconoscimento per il proprio lavoro fa sempre piacere. Significa che la strada che si sta percorrendo è quella giusta!

C’è un motto in cui ti riconosci?

Erika: Mi ha sempre “conquistato” questa citazione: “Chiunque smetta di imparare è vecchio, che abbia venti od ottant’anni. Chiunque continua ad imparare resta giovane. La più grande cosa nella vita è mantenere la propria mente giovane (Henry Ford)”

Elena: “La pazienza è un’arte che si impara arrabbiandosi”

Cosa suggeriresti a chi sta per iniziare a lavorare in Würth Italia?

Elena: Suggerirei di comportarsi come una spugna, ascoltare e imparare il più possibile da chi lo circonda portando però sempre idee nuove e innovative che possono nascere in un giovane che proviene da un ambiente esterno

Erika: Il mio consiglio è di non perdere durante la propria vita professionale la curiosità, è importante saper chiedere, in quanto si cresce solo facendo domande, di porsi sempre con educazione e conservare sempre una grande dose di umiltà

[Grazie a Elena Pinamonti ed Erika Pagavino di Würth Italia!]